Abbazia della Novalesa - Piemonte
Ultime Notizie
Come arrivare
Monastica
Storia
Arte
Ospitalitą
Orari
Visite
Restauro-libro
Bibliografia
Oblati
Volontari
Biblioteca
Il negozio
Links
Homepage

La storia - Sommario

Una lettera per l'anima



L’imperatore Carlo e il re dei Sassoni
C'è una cosa che alcuni fanno e che mi scandalizza particolarmente: questi signori, quando pranzano, se ne stanno appoggiati ad un'alta elegante e ricca mensa, mentre i poveri, a cui danno qualcosa da mangiare, devono adattarsi a sedere sulla nuda terra insieme al branco dei cani e con il cibo poggiato sulle ginocchia.
A questo proposito ricordo un aneddoto sull'imperatore Carlo, quando, dopo molte battaglie, fece prigioniero il re dei Sassoni, ancora dedito ai falsi culti pagani.
Mentre Carlo, secondo il costume, se ne stava a mensa seduto su un alto trono e alcuni poveri sedevano vilmente a terra, il re sassone, che pranzava ad una tavola distante dall'imperatore, gli fece portare questo messaggio:
“Dal momento che il vostro Cristo afferma di venir lui stesso accolto nei poveri, con quale faccia tosta cercate di convincere noi a convertirci e sottometterci a lui, mentre voi lo disprezzate in questo modo e non solo non lo onorate, ma nemmeno gli portate rispetto ?”.
A queste parole Carlo arrossì nel sentirsi ricordare per bocca di un pagano ciò che dice il Vangelo: “Tutto quello che avete fatto a uno solo dei miei fratelli più piccoli, lo avete fatto a me”.

 

 

(lettera di san Pier Damian a Mainardo, 1064)

 

 

 

 

 

Archivio lettere pubblicate (San Pier Damiani)

Archivio lettere pubblicate (San Bernardo)

Archivio lettere pubblicate (Dom Columba Marmion)