Abbazia della Novalesa - Piemonte
Ultime Notizie
Come arrivare
Monastica
Storia
Arte
Ospitalitą
Orari
Visite
Restauro-libro
Bibliografia
Oblati
Volontari
Biblioteca
Il negozio
Links
Homepage

La storia - Sommario

Una lettera per l'anima



Quando il Signore chiama
Gli uomini non sono chiamati a dedicarsi alla milizia spirituale solo in forza del proprio volere, ma è Dio onnipotente che li sprona alla conversione e a una dedizione più piena al suo servizio. Egli non ha bisogno della nostra grammatica per attrarre gli uomini dietro a sé e non conta per Lui né la condizione sociale, né il livello culturale e nemmeno l'età. Tanto è vero che è Lui a stabilire i tempi e le circostanze: cosicché alcuni li attira a sé nella loro vecchiaia avanzata, altri nel pieno vigore della giovinezza, altri poi li prende come uccellini implumi nel nido, ancora fanciulli. Così ad esempio Ezechiele ha trent'anni quando è chiamato all'ufficio di profeta; Davide viene scelto ad esser re e all'ispirazione del salterio quando adolescente sta pascolando il gregge del padre; la costanza di una fede invincibile fino al martirio fu nei teneri figli della beata Felicita e ugualmente avvenne per Elezearo già molto vecchio.

E c'è quell'Anna del Vangelo che, dopo aver vissuto col marito per sette anni, era arrivata all'età di ottantaquattro conservando lo stato vedovile e, pur avendo ricevuto una vita così lunga, non cercava di temperare gli acciacchi dell'età senile abbandonandosi a chiacchiere o vivendo con indolenza, anzi – come dice l'evangelista - “non si allontanava mai dal tempio, servendo Dio notte e giorno con digiuni e preghiere”. Prima ancora di conoscere il Vangelo Anna lo adempì e meritò di riconoscere il Signore per ispirazione profetica e di annunziarne la presenza. Infatti nel Vangelo è detto: “Sopraggiunta in quel momento, si mise anche lei a lodare Dio e parlava del bambino a quanti aspettavano la redenzione di Gerusalemme”.

Ebbene, ora anche tu, che eri altezzosa regina circondata di ricchezze e adulatori, sei venuta. Sei venuta umile da un umile, povera da un povero: sei venuta ad adorare un fanciullo che vagisce in una mangiatoia.

 

 

(dalle lettere di san Pier Damiani)

 

 

 

 

 

Archivio lettere pubblicate (San Pier Damiani)

Archivio lettere pubblicate (San Bernardo)

Archivio lettere pubblicate (Dom Columba Marmion)